Petrarca vincitore di coppa italia.....

PETRARCA, LA COPPA E’ TUA

Dopo un incontro equilibrato, nonostante il risultato finale sia nettamente  a suo favore, il team bianconero supera la Virtus Aniene per 4 a 1 e aggiunge nella sua bacheca la prestigiosissima Coppa Italia di serie C.


Questo il responso uscito da un palaGozzano gremito che ha visto primeggiare i patavini grazie a una gara intensa, giocata in modo accorto, sfruttando gli errori degli avversari, con una padronanza di gioco di fronte a una compagine che comunque ha dimostrato il proprio valore a conferma che la promozione in serie B e l’imbattibilità di 26 giornate sono il frutto di un’ottima organizzazione su diversi fronti.


Per  il Petrarca, dopo la conquista del triplete ora il mirino è rivolto all’ultima competizione in programma. A maggio dovrà diffendere il titolo della Veneto Futsal Cup conquistata un anno fà al palaTezze di Arzignano.

Per i ragazzi del presidente Morlino e di mister Giacon il poker potrebbe arrivare a coronamento di una stagione iniziata con proclami e continuata anche in queste ultime ore con delle ulteriori dichiarazioni del presidente Morlino che avremo modo di riferire nei prossimi giorni.

 


IL TABELLINO DELLA FINALE

VIRTUS ANIENE-ITALIAN COFFEE PETRARCA 1-4 (0-1 p.t.)

VIRTUS ANIENE: Ottaviani, Cittadini, Taloni, Leonaldi, Beto, Immordino, Medici, Santonico, Monni, Galbiati, Di Sabatino, Forattini. All Baldelli

PETRARCA PADOVA C5: Sapia, Ortega, Franceschini, Digao, Cleber, Parize, Medeiros,  Turiaco, Tosato, Mazzuccato, Gastaldelli, Maiorino. 

MARCATORI: 6’15” p.t. Turiaco (P), 0’31” s.t. Taloni (V), 4’02” e 13’40”Ortega (P), 15’39” Digao (P)

AMMONITI: Ortega (P), Cleber (P), Immordino (V), Parize (P) – ESPULSI: Cittadini (V) al 17’34” s.t. per gioco scorretto

ARBITRI: Stefano Pasquino (Nichelino), Giovanni Uricchio (Collegno) CRONO: Stefano Billo (Vicenza).

 


PREMIAZIONI    Alla fine premiazioni per le due squadre da parte del vicepresidente della Divisione Nazione Andrea Farabinipremiazioni petrarca - aniene e del presidente del CR Veneto Giuseppe Ruzza.  Notata anche in quest’occasione, come già alla presentazione ufficiale della Manifestazione , l’assenza alla premiazione della Divisione Regionale.