copertina verona calcio a 5

“sistema VERONA C5″ : alla scoperta di giovani talenti

Il campionato del Verona C5 è iniziato nel migliore dei modi, con una vittoria sofferta ma meritata.  


VERONA


Il ritorno di CARONE     Dopo un campagna acquisti eseguita sempre sottotraccia per individuare bene gli obiettivi da raggiungere, il Direttore Sportivo Marco Di Dato è riuscito a riportare a casa il classe 1992 Andrea Carone, che già aveva vestito i colori gialloblu in Serie A e, dopo varie esperienze nei campionati di C2 e C1, ha raggiunto la piena maturità nella stagione scorsa, contribuendo alla conquista della serie B con il Mantova C5.

Oltre al centrale offensivo, alla corte della famiglia Gianmoena, sono arrivati dei giovani molto interessanti dal Calcio a 11: Edoardo Campana classe 1995 dal Team S. Lucia, Kelvin Boateng fratello dell’altro nostro centrale offensivo Kingston, che al suo esordio si è già fatto apprezzare con il suo assist per la prima rete realizzata da Carone. Completano la rosa a disposizione di Mister Langè Liuta Florin Sebastian classe 1997 dall’Audace e Riccardo Dalla Riva, portiere classe 1998 dalla Virtus Vecomp.


Il Direttore Sportivo si è detto molto soddisfatto dei nuovi acquisti. Durante l’estate la società ha lavorato in stretto contatto con Mister Langè, per mettergli a disposizione dei nuovi giocatori che avessero le caratteristiche per integrarsi al meglio con il gruppo che nella stagione precedente si era ben comportato raggiungendo il quinto posto finale in classifica.


verona c5 under 21


Dall’Under 21 alla prima squadra     La campagna acquisti, come da sempre fa il Verona C5, non si è fermata solo alla prima squadra. Anche per la formazione partecipante al campionato Under 21 sono arrivati alcuni giovanissimi molto interessanti, che, insieme ai “vecchi”, alla corte di mister Alessandro Tittarelli e Edoardo Rossini, inizieranno un percorso di crescita che potrebbe portarli in futuro in prima squadra, come è capitato venerdì sera nella prima giornata di campionato, ai classe 1998 Pietro Lucano (portiere) e Fabio Mattioli (laterale).



Continua quindi la politica della società, rivolta principalmente alla scoperta di giovani talenti da inserire gradualmente all’interno del “sistema Verona C/5”, per garantirne quella crescita continua tecnico/tattica che un domani potrebbe portarli alla disputa dei più importanti campionati di calcio a cinque regionali e nazionali.


 fondo-gialloblu con logo verona                fondo-gialloblu con logo verona                 fondo-gialloblu con logo verona                 fondo-gialloblu con logo verona                fondo-gialloblu con logo verona