PODIO VENETO CUP E ALTRO

WEEKEND DI COPPE A NOVE

Per LA GIOVANILE, VALDAGNO e PETRARCA titoli e trofei nella due giorni di Futsal al palasport di Nove.


GIURIATO logo e indizizzo

Chi non si è gustato il pomeriggio sportivo al palasport di Nove ha certamente perso un’occasione per assaporare in modo differente tre finali che, ciascuna a suo modo, ha elettrizzato i numerosi presenti, infiammandoli di tifo e di suspence anche oltre il triplice fischio finale.

Un titolo regionale in palio – quello juniores femminile – una Coppa di serie C2 con annessa promozione in serie C1  e un derbyssimo tutto di marca patavina che andava ben oltre il puro risultato del campo : questo il piatto da assaporare.


 giuriato-x-sitogiuriato-x-sitogiuriato-x-sito

TITOLO REGIONALE JUNIORES FEMMINILE    logo la giovanile Non è stato un campionato molto intenso come numero di incontri giocati ma è servito ugualmente a dimostrare la vitalità e la brillantezza del movimento giovanile femminile veneto, almeno nella zona dell’altovicentino.

A contendersi il titolo nella finalissima sono scese in campo LA GIOVANILE SCHIO e il REAL THIENE in un match che si è dimostrato, almeno nella prima parte di gara, equilibrato, ricco di spunti e di buone individualità tecniche, più manovriera La Giovanile, molto pungente il Real Thiene.

Chiuso il primo tempo in vantaggio di una rete (ma con un rigore non trasformato) le scledensi sono uscite alla distanza mettendo a frutto molte delle occasioni presentatesi loro, complice anche un leggero caso fisico delle thienesi con soli due atlete in disposizione in panchina. Il 4 a 0 finale rispecchia l’andamento complessivo dell’incontro e dello svolgersi delle gare di qualificazione ( 7 a 3 per le ragazze di mister Gasparini nello scontro della prima fase)  ma il plauso riservato loro indifferentemente dalle rispettive tifoserie è un  giusto e meritato premio.

Con questa vittoria La Giovanile andrà per la terza volta a diffendere i colori del Veneto juniores femminile nella conquista del titolo tricolore.  Nel 2012 a Montesilvano fu medaglia d’argento (primo posto a pari punti ma con una rete di  maggior differenza) mentre l’anno successivo le scledensi salirono sul podio più alto del palaBruel di Bassano del Grappa fregiandosi del titolo di Campionesse d’Italia. Ora li attende San Patrignano il 3 e 4 di Giugno prossimi per chiudere in bellezza, comunque, l’annata giovanile.


giuriato-x-sitogiuriato-x-sitogiuriato-x-sito

VALDAGNO BIS IN COPPA     Dopo aver conquistato la promozione in serie C1 grazie a un rush finale che li valdagno c5ha visti superare nelle ultimissime fasi della Regular Season un coriaceo Santomio, i biancocelesti valdagnesi si sono aggiudicati anche la Coppa Veneto di serie C2 al termine di un incontro spettacolare, ricco di emozioni e di suspence, risoltosi solo con i calci di rigore.

Di fronte ai ragazzi del presidente Zarantonello si è infatti parata una coriacea Annia Serenissima che vedeva nei 60 minuti a disposizione la possibilità del passaggio nella massima serie regionale. Lo scoglio era rappresentato dalla  “corazzata” dei lanieri, una tra le meno perforate dei campionati ma con delle bocche da fuoco andate a segno la bellezza di 133 volte su 24 incontri.

Ai veneziani stava riuscendo lo “sgambetto” con un 2 a 1 maturato e  portato avanti sino a pochissimi secondi dal fischio finale e dopo alcuni colpi da KO non messi a segno per chiudere definitivamente la partita. La mossa finale di mister Gonzato ha dato i suoi frutti raggiungendo il 2 a 2 tra uno scoramento generale dei giocatori dell’Annia. I due tempi supplementari hanno offerto loro l’emozione di un palo colpito dalla Serenissima sino ad arrivare infine ai rigori decisivi.

Nella roulette dei tiri dai sei metri la precisione di chi calcia o la bravura di chi è messo a difesa dei pali della porta è alla base di tutto. Con tre tiri a disposizione non ti puoi permettere errori, non hai recuperi. Il secondo tiro dal dischetto è stato fatale all’Annia Serenissima che ha visto sfumare una vittoria che nel complesso poteva starci come per il Valdagno la sconfitta non si combinava con quanto visto.

Alla fine Valdagno sugli allori per l’accoppiata Campionato/Coppa con i veneziani che ora si ritufferanno alla conquista della C1 attraverso  i play off che prendono avvio venerdi prossimo ospitando il SanveMille (una vittoria per parte in Regular Season).


giuriato-x-sitogiuriato-x-sitogiuriato-x-sito

PETRARCA : POKER E ADDIO AI CAMPIONATI REGIONALI      Logo_petrarca_c5Era la partita più attesa più che altro per il battage della società del presidente Morlino alla ricerca del poker stagionale e per continuare il trend di risultati positivi con cui salutare i campionati regionali per approdare alla serie B nazionale, trampolino di lancio per altre dichiarate ambizioni.

A fronte di questa volontà dei tuttineri di esser la prima squadra della città di Padova si contrapponeva una tranquillità in casa biancoscudata per il raggiungimento degli obiettivi stagionali e già al lavoro per la prossima stagione. Una finale aperta subito dai ragazzi del tecnico Giacon a segno con Ortega  dopo pochissimi secondi a cui rispondeva Seccheri del Padova C5 nel momentaneo riequilibrio di un risultato che poi prendeva decisivamente la via petrarchina.

Il suono della sirena al quarantesimo minuto vedeva il tabellone indicare un 7 a 2, che eccessivo o no, non toglieva certamente i sonni al Padova C5 lasciando ampio spazio ai festeggiamenti dei cugini.


giuriato-x-sitogiuriato-x-sitogiuriato-x-sito

SCONFITTA… MA VINCENTE     Sono questi i due aggettivi che più si addicono  alla società del presidente Piccoli a cui era demanda l’organizzazione della due giorni di Nove.

cosmos-20°-InternetSconfitta sul campo della squadra , maturata nella semifinale del sabato superata con il minimo scarto dall’Annia Serenissima, ma vittoriosa come Società per come è stata gestita la manifestazione dentro e fuori del palaport di via Brenta.

Per l’intero team bassanese la speranza della promozione in serie C1 passa inevitabilmente per i play off. Per loro c’è la sosta alla prima semifinale per il netto divario di punti con la V’ classificata (Futsal Giorgione). La finalissma potrebbe vederli, tra le mura di casa , ancora contro i veneziani. Sarà rivincita?